L'avventura dei Sordi come gioiellieri incomincia, come per tutte le aziende familiari, dal punto più faticoso e popolare del mestiere che è stato quello di venditore ambulante. Il capostipite, Antonio Sordi, proveniente dall'Alto Piacentino, dal 1910 inizia a vendere fedi, catenine, spille e medagliette, andando quartiere per quartiere, casa per casa, dal sud di Milano sino all'alta Brianza. Tutto quindi nasce dalla fatica, dai tanti sacrifici. La capacità commerciale e la professionalità acquisite con l'esperienza portano l'azienda Sordi a raggiungere un alto livello di raffinatezza nel settore, riuscendo a soddisfare ogni tipo di clientela. Anche il signor Cesare, papà di Antonella, prosegue l'attività di famiglia aprendo nel 1956 il primo negozio in via Astesani 4, ad Affori. Si unisce a lui la signora Anna Maria, che sposerà nel 1959.

Nel 1999 il negozio si trasferisce poco distante, all'angolo con via Bellerio, in una sede nuova e più spaziosa, che consente una più ampia esposizione di vendita. Il tempo passa, la Gioielleria Sordi cresce e si afferma nel gradimento degli Afforesi e dei tanti clienti che arrivano anche dal vicino hinterland milanese.

Oggi la Gioielleria Antonella Sordi di via Bellerio-Astesani è gestita con mano ferma e competente da Antonella, mamma di tre figli (Alessandra di 25 anni, Stefano di 23 e Caterina di 16 anni) cogliendo le esigenze, le sensibilità e le necessità di una clientela più giovane e moderna.

Download

Il Negozio